Appunti di Natura quotidiana

Ultima

Immagine

Il presepe di Prugno

C’è un presepe che tutti gli anni, da quando l’ho scoperto, torno a vedere. E’ il presepe di Prugno una frazione di Casola Valsenio in provincia di Ravenna. E’ costruito nel cortile davanti all’omonima chiesetta, su una superficie di circa 50 mq. Le casette sono tutte in muratura e sia gli esterni che gli interni sono arredati nei minimi dettagli e illustrano le arti e i mestieri tipici di questi luoghi. Troviamo così il pasticcere, il fabbro, la filatrice, il pittore, la lavandaia…

Alla sera, dopo l’imbrunire, quando le lucine si accendono, quel luogo si riempie di magia e sbirciando da dietro le finestre sembra veramente di osservare la quotidianità di un piccolo borgo raccontata in un presepe.

 

Annunci
Immagine

Nebbie

In queste ultime settimane la nebbia l’ha fatta un po’ da padrona in tutto il nord Italia. Rimanere immersi per giorni in quell’umidità che offusca, incupiva le giornate e l’umore. Eppure per chi, come me, ha la fortuna di vivere in collina, quella stessa nebbia ha regalato scorci, giochi di luci e ombre, controluci molto particolari. Era sufficiente guardare fuori dalla finestra di casa o salire giusto un po’ più su, per affacciarsi su un mare di nuvole che lentamente scivolavano lungo i versanti insinuandosi tra la vegetazione.

Immagine

Alchimie

E’ lungo una strada provinciale sotto gli occhi di tutti. Eppure non so quanti si siano soffermati ad osservare veramente questo portone, un tempo ingresso del laboratorio di un fabbro e fucina di conoscenze alchemiche.

 

Immagine

Riflessi e luci

Breve pausa natalizia a Trieste. Girovagando nelle vie scopro un nuovo ponte pedonale sul Canal Grande: il Passaggio Joyce o Ponte Curto. I riflessi e le luci natalizie e non, si mescolano e si riflettono nell’acqua del canale, creando strane e originali prospettive.

Passaggio Joyce detto anche Ponte Curto

 

Immagine

Viburnum opulus in autunno

I viburni sono piante che, in tutte le stagioni, riescono a rendere piacevole l’angolo nel quale vengono trapiantati. Dalla primavera, con i germogli e i fiori, all’autunno con le foglie che si tingono di rosso cupo e arancio e le bacche che rimangono a lungo sulla pianta, colorano il giardino. In questo post, alcune immagini di Viburnum opulus in abito autunnale, fotografato stamattina.